Gazzetta jonica 8 giugno 2008   
 
 

RALLY : 2° BRIGUGLIO (NIZZA) 3° LA TORRE (MANDANICI)

Da sinistra gli equipaggi di Briguglio (2°) Ciuffi (1°) e La Torre (3°)

S.Teresa di Riva – Il fiorentino Paolo Ciuffi e il peloritano Naurizio Messina ( quest’ultimo due volte campione d’Italia navigatore) su Grande Punto Abarth Super 2000 hanno vinto la quinta edizione del Rally Phoenix Taormina, terza prova dello Challenge 8° zona (Sicilia). Alle loro spalle un mai domo Bruno Briguglio, in coppia con la figlia Gigliola, al volante di una competitiva Renault Clio Super 1600, e al terzo posto un sorprendente e giovane equipaggio, quello di La Torre- Cafeo su Fiat Punto S2000. La gara è stata particolarmente animata nei primi chilometri, ma quando alcuni forti equipaggi del messinese sono stati costretti al ritiro per noie meccaniche, il rally è stato tutto di marca fiorentina. La malasorte ha colpito gli equipaggi peloritani sin dalla seconda ps “Limina”, quando si è fermata la coppia Bellini- Gregorio di Montalbano, al volante di una Fiat Punto super 2000. L’auto ha incominciato a fare i capricci dalla prima prova “StraKuzzi”, considerato che dopo i quattro chilometri dei tornanti che portano a Savoca ha tagliato il traguardo con 17” di distacco dal vincitore. Poi il ritiro per noi al motore (rottura della bobina). Nella terza prova, quella che da Nizza porta a Fiumedinisi, si è dovuto ritirare per noie meccaniche (rottura cinghia dell’alternatore) anche il gioiese Carmelo Molica, alla guida di una competitiva Renault Clio super 1600 e recente vincitore del Rally Costa Saracena. Fuori questi due piloti e (alla 4° ps anche il temibile abruzzese Alfredo De Dominicis su Peugeot 207 super 2000) è toccato al nizzardo Bruno Brigulio tenere testa alla coppia Ciuffi- Messina. Con lui sono cresciuti anche il giovane messinese Osman Caristi, navigato dall’esperto Francesco Gismondo, su Renault Clio Williams (quinto assoluto), la coppia pattese Luca Costantino e Giuseppe Princiotto su Renault Clio R3 della Ferrara Motors e la coppia di Mandanici La Torre- Cafeo su Fiat Punto S2000. Tra questi ultimi due equipaggi c’è stata una animata lotta per l’accaparramento del terzo posto, appannaggio alla fine del locale Giuseppe La Torre. Bruno Briguglio nel tenere testa al leader della corsa, è riuscito anche a vincere una prova speciale (la ps n. 3 Nizza Fiumedinisi) e ad insediare il pilota fiorentino alla quarta prova (giundendo sul traguardo ad un secondo dal vincitore) e alla quinta, piazzandosi alle spalle di Ciuffi per una manciata di secondi. La gara, organizzata dalla scuderia Phoenix e articolata lungo i tornanti di Limina, Savoca, Casalvecchio e Fiumedinisi, ha visto protagonisti tanti altri piloti del Messinese, a cominciare dalla coppia Leo- Duro di S.Alessio Siculo su Peugeot 106 per finire ai messinesi Maurizio Bruno e Franco Chambeyront su Peugeot 206 Rc che hanno vinto la classe N3 dopo un testa a testa con il giovane Enrico Briguglio su Renaul Clio Rs, uscito di scena e costretto al ritiro alla quinta ps. Buona pure la prova di Rosario Siragusano e Antonino Segreto. CLASSIFICA 1)Ciuffi Messina Grande Punto in 49’ 53”3 - 2)Briguglio Briguglio Renault Clio a 18” - 3)La Torre Cafeo Grande Punto a 1’01” - 4)Costantino Princiotto Renault Clio a 1’ 10” - 5)Caristi Gismondo Renault Clio a 1’11”9 - 6)Lunardi Ranno Subaru Impreza a 1’ 55” - 7)Pagnozzi Iscaro Mitsubishi Lancer a 2’17”9 - 8)Santamaria Di Giacomo Renault Clio a 2’45” - 9)Bruno Chambeyront Peugeot 206 a 2’53”5 - 10)Giardina Saja Renault Clio a 2’56”5 -